Contenuto principale

Il Treno della Memoria è innanzitutto un percorso educativo e culturale. Da sempre un'esperienza collettiva unica, un viaggio “zaino in spalle”. Non è una semplice gita scolastica, bensì un circuito di cittadinanza attiva in cui i giovani partecipanti negli anni diventano prima animatori e poi alle volte organizzatori in una catena di trasmissione dell'impegno.

E' un progetto di educazione informale e “alla pari” che sviluppa una strategia educativa volta ad attivare un processo naturale di trasmissione orizzontale di conoscenze, esperienze ed emozioni svolto in un’ottica di cooperazione, rispetto reciproco e solidarietà. A ciascun gruppo educativo vengono affiancati due o più educatori con i quali, nei mesi precedenti il viaggio, si svolgono attività propedeutiche al viaggio stesso. Attività informali di laboratorio e lezioni frontali costituiscono l'impostazione del nostro decennale metodo volto alla formazione storica e sociale ed alla costruzione di un gruppo protetto che valorizzi le differenze e all'interno del quale ogni partecipante possa esprimersi liberamente. Nell'ambito del percorso sono costantemente incentivate e promosse forme di espressione creativa ed artistica (musicale, teatrale, video/fotografica e pittorica) volte a preparare e, successivamente, elaborare l'esperienza vissuta.

Il percorso educativo e l'affiancamento proseguono lungo tutta la durata del viaggio e nei mesi successivi al rientro in Italia, in cui vengono proposte, organizzate e realizzate attività di restituzione dell’esperienza vissuta dai partecipanti, rivolte alla cittadinanza. Il percorso educativo è obbligatorio ed è parte integrante del progetto in quanto rappresenta la precondizione necessaria a vivere in maniera consapevole, informata e costruttiva l'intera esperienza sotto il profilo storico, emotivo ed educativo. L'intero percorso di formazione è validato dal Comitato scientifico dell'Associazione Treno della Memoria, composto da docenti universitari, ricercatori e formatori provenienti da tutta Italia. Esso viene supportato da materiale educativo, didattico e bibliografico consegnato nel corso di ciascun incontro preparatorio nonché da un apposito volume di supporto e analisi storica. 

 

I partecipanti verranno contattati direttamente dagli educatori allo scopo di fissare gli incontri di formazione tra il mese di gennaio e il mese di febbraio. 

Si ricorda, inoltre, che al primo incontro di formazione gli educatori raccoglieranno i moduli di adesione e le ricevute di pagamento della quota di partecipazione versata dai ragazzi. Agli educatori verrà fornita la lista dei partecipanti da contattare singolarmente per gli avvisi relativi agli incontri formativi.

FileDescrizione
Scarica questo file (41_circolare interna studenti_Treno della memoria_2018-19.pdf)CIRC_41Progetto “Treno della memoria” XV Edizione
Scarica questo file (comunicazione treno della memoria.pdf)Comune di Settimo T.seRichiesta di adesione al progetto rivolta alle scuole