Contenuto principale

imm neuroscienze

“L’uomo dovrebbe sapere che è dal cervello, e dal cervello soltanto, che nascono il piacere, la gioia e il riso, così come il dispiacere, il dolore e la paura. Tramite esso, in particolare, pensiamo, vediamo, udiamo e distinguiamo il brutto dal bello, il male dal bene, ciò che è gradito da ciò che è sgradito” Ippocrate (V sec. a.C.).

Da sempre il cervello affascina l’uomo. Pesa circa 1500 grammi ed è appena più grande di un pugno, ma è l’organo più importante del nostro corpo. É costituito da un’intricata rete composta da cento miliardi di cellule nervose che orchestra ogni più piccolo aspetto del nostro pensiero, delle nostre percezioni, del nostro comportamento. È il cervello che definisce quello che siamo.

Oggi le Neuroscienze hanno ampliato notevolmente le nostre conoscenze riguardo il  funzionamento cerebrale, l’origine delle malattie neurologiche e la loro evoluzione. Le Neuroscienze sono state, infatti, tra le discipline scientifiche a maggior crescita nell'ultimo decennio. Ciò grazie anche allo sviluppo di un sofisticato arsenale di strumenti e di tecniche scientifiche, come il brain imaging, che ci permette di accelerare il progresso in ambito neurologico.

Favorire la diffusione di queste conoscenze è l’obiettivo primario delle Olimpiadi delle Neuroscienze. Esse costituiscono le fasi locale e nazionale della “International Brain Bee Competition”, una gara di alto livello  che mette alla prova gli studenti delle scuole medie superiori (dai 13 ai 19 anni) sulla loro conoscenza nel campo delle Neuroscienze. Come nelle precedenti edizioni, anche in quella del 2017 la competizione si baserà su argomenti quali l’intelligenza, la memoria, le emozioni, lo stress, l’invecchiamento, il sonno e le malattie del sistema nervoso.

L’iniziativa ha come scopo principale quello di aumentare fra i giovani l’interesse per la Biologia in generale e le Neuroscienze in particolare: questo per accrescere la loro consapevolezza nei confronti della parte più “nobile” del loro corpo, nell’interesse della salute propria e della società in cui vivono e vivranno, sempre più segnata da problematiche e patologie di ordine neurologico. Partecipare alla competizione stimola il desiderio di conoscenza, l’interesse verso le materie biologiche e permette, soprattutto a quanti stanno ipotizzando un futuro nel settore bio-medico o delle scienze cognitive, infermieristiche o motorie, di cimentarsi con quesiti nell’ambito delle Neuroscienze, già ampiamente presenti nei test d’ingresso per le facoltà a numero programmato.

Lo svolgimento della competizione prevede 4 fasi distinte:

1. Fase d’Istituto: venerdì 17 febbraio 2017 presso tutti gli Istituti d'Istruzione Superiore del Piemonte che partecipano alla competizione  vengono selezionati i 5 migliori studenti.

2. Fase Regionale: sabato 18 Marzo 2017 (dalle 9:30 alle 13 circa) presso il Dipartimento di Anatomia dell’Università degli Studi di Torino, in corso Massimo d’Azeglio 52 (Torino) vengono selezionati i migliori 3 studenti di ogni regione.

3. Fase Nazionale: 5-6 Maggio 2017 a Catania si seleziona il vincitore italiano.

4. INTERNATIONAL BRAIN BEE.  E’ la fase internazionale delle Olimpiadi delle Neuroscienze e vi partecipano i vincitori delle competizioni nazionali. Si svolge ogni anno in nazioni diverse, grazie a un coordinatore internazionale e in occasione di un congresso internazionale nel campo delle Neuroscienze. Nel 2017 si svolgerà a Washington dal 3 al 6 Agosto, in occasione dell’American Psychological Association's Convention. I premi sono diversi ogni anno e possono comprendere borse di studio, di viaggio, coppe ed altro. 

Le prove consistono in quesiti a risposta multipla, giochi di memoria e attenzione, domande a risposta diretta, cruciverba, quesiti di neuroanatomia su mappe del cervello e  diagnosi di patologie neurologiche.

OLIMPIADI DI NEUROSCIENZE 2017- GARA DI ISTITUTO

La gara d'istituto delle Olimpiadi delle Neuroscienze si è svolta all’Istituto d’Istruzione Superiore “8 Marzo” venerdì 17 febbraio dalle ore 8.00 alle ore 10.00 in Auditorium. La competizione ha  selezionato i seguenti alunni:

1. Riccardo Gori (3˄ C LSA)

2. Luca Pasini (3˄ C LSA)

3. Edoardo Zucco (3˄ C LSA)

4. Marco Cavallo (3˄ D LSA)

5. Crystal Di Nunno (3˄ D LSA)

I suddetti alunni parteciperanno alla Gara regionale che si terrà sabato 18 marzo 2017 (dalle 9:30 alle 13 circa) presso il Dipartimento di Anatomia dell'Università di Torino, in Corso Massimo d'Azeglio 52 (Torino). I primi 3 classificati saranno ammessi alla Gara nazionale che si svolgerà a Catania in data 5-6 maggio 2017.

OLIMPIADI DI NEUROSCIENZE

Risultati

Gara di Istituto del 17 febbraio 2017 (Punteggio massimo del test: 60)

Posizione Nome Cognome Classe Punteggio
1* Riccardo Gori 3˄ C LSA 57
1* Luca Pasini 3˄ C LSA 57
1* Edoardo Zucco 3˄ C LSA 57
2* Marco Cavallo 3˄ D LSA 48
3* Crystal Di Nunno  3˄ D LSA 47,5

*Accedono alla gara regionale.

4 Ilenia La Notte 3˄ D LSA 39,5
5 Giulia Marco 3˄ D LSA 37
6 Chiara Maldera 3˄ D LSA 29,5
7 Andrea Cena 3˄ D LSA 27,5
8 Paola Boccetti 3˄ D LSA 22,5
9 Lorenzo Fassio 3˄ D LSA 22
10 Letizia Lovaglio 3˄ D LSA 18,5
11 Alessandro Battistello 3˄ D LSA 18
12 Matteo Coggiola 3˄ D LSA 12

Un ringraziamento speciale ai due alunni della classe IIID LSA, Luca Bruno e Daniela Molinaro, che per motivi di salute non hanno potuto partecipare alla gara di Istituto ma hanno aderito all’iniziativa con entusiasmo e impegno costante.